Abbonamenti      La Rivista     Pubblicità e MediaKit      Segnalazione Location      Contatti     Inserisci Azienda      Login


L’hotel dove tutto è possibile

  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 5.jpg
  • 6.jpg
  • 7.jpg
Hüttenpalast è un hotel campeggio. O meglio, un hotel che ha in sé un campeggio. I suoi proprietari lo descrivono come uno spazio in cui “fare tutto, avere tutto, sperimentare tutto”. Una sorta di “Agenzia del tutto”. È l’estate del 2009, e “tutto” nasce dall’idea di Silke Lorenzon: cresciuta tra il Pakistan, le Filippine, la Cina e l’India, si innamora di Berlino e, qui, decide di mettere a frutto il suo talento per il managing nell’organizzazione di qualcosa destinato a portare gioia nella sua vita. Al suo fianco, Sarah Vollmer: nata negli anni ’70 a Berlino Ovest, la sua infanzia in campagna la avvicina al mondo della cucina. Oggi è una cuoca-designer che produce manicaretti accanto a vestiti e pezzi d’arredo. Le due formano una “premiata ditta” dalle idee geniali e il talento indiscusso: un po’ designer, un po’ albergatrici, accolgono ospiti da ogni parte del mondo in uno spazio creativo e pieno d’entusiasmo, una vecchia fabbrica ora diventata castello delle fiabe, un hotel che di convenzionale ha più nulla che poco. Su un pavimento industriale come quello che ci si aspetterebbe di trovare all’interno di un laboratorio, è possibile trascorrere la notte in una vecchia roulotte o in una capanna di legno. E così, anche in inverno, un’atmosfera estiva accoglie gli ospiti, dando loro l’impressione di trovarsi in un campeggio dove sorseggiare un drink davanti al bungalow e raggiungere le docce con spazzolino in bocca e infradito ai piedi. Per chi preferisce una tradizionale comodità non mancano le classiche camere da letto con bagno, con i soffitti altissimi e le larghe finestre tipiche dell’architettura industriale. Una veste nuova è stata donata anche al vecchio e grigio magazzino della fabbrica, trasformato in un cortile verde e tranquillo, a disposizione degli ospiti e dei visitatori. Creato secondo i dettami del riciclo e del giardinaggio, presenta diverse specie di arbusti, alberi e piante da frutto accanto a zucche, fagioli, fragole e pannocchie. Quella che si respira è un’atmosfera intima e casalinga, che favorisce la conversazione tra persone di ogni dove. Lontano dai dogmi del tradizionale albergo/ristorante, l’Hüttenpalast è un hotel, giardino e cafè dove l’obiettivo è uno, e ambizioso: rendere felice chiunque lo viva. Perché la felicità è qualcosa di personale, qualcosa che sta in una fetta di torta, in una tazza di caffè, nell’amicizia, nell’amore, nelle coincidenze, nell’arte, nella musica… Tutto qui è esperienza, tutto è fonte di gioia. Anche il cibo. Dolci fatti in casa, specialità del giorno, piantine sui tavoli, ingredienti regionali e stagionali, piatti vegetariani,  biscotti appena sfornati secondo le ricette segrete della nonna contribuiscono a creare quell’atmosfera rilassata che fa sentire ognuno a casa propria. 

Tag:






Attenzione !!! se sei abbonato alla rivista per accedere allo sfogliatore

clicca qui


Login area riservata Aziende






Recupero Password

Inserisci inditizzo e-mail



Facebook fan pop up

Clicca subito Mi Piace per avere accesso a tutte le promozioni riservate ai Fans.